Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 12 febbraio 2016Aggiornato il:

Organizzando il terzo viaggio in Cina

In questo post vi ho annunciato la destinazione del prossimo viaggio: la Cina (per la terza volta!)


I miei consigli pratici su come organizzare un viaggio in Cina li avevo scritto qui, ma questa volta voglio raccontarvi come scelgo e costruisco l'itinerario. Il metodo vale per qualsiasi viaggio, ma in Cina è ancora più importante calcolare bene i tempi e le distanze per due motivi:
- è enorme
- si rischia di passare la maggior parte del viaggio in treno, aereo o autobus

Una regola da tenere a mente è che non si può pretendere di vedere tutto in pochi giorni.

In questi giorni sto leggendo diari di viaggio incredibili. Una coppia è riuscita a passare 14 giorni in Cina senza fermarsi più di una notte nello stesso posto, con levatacce alle 4 del mattino, giornate sulla Grande Muraglia terminate all'aeroporto per correre nello Yunnan a visitare il Buddha gigante e poi subito in partenza per lo Sichuan. E via così, per due settimane, sono stanca solo a pensarci.

Cosa ti vuoi ricordare alla fine di un tour de force del genere?

In un viaggio la cosa più bella è prendersi del tempo per osservare, provare a comprendere, imparare, meravigliarsi. Ci vuole tempo, bisogna avere lo spirito giusto, e magari concedersi un pomeriggio di relax ogni tanto, giusto per ricaricare le pile.

Xiapu Fujian
Uno dei luoghi più amato dai fotografi: Xiapu, Fujian (foto)




Ho immaginato diversi itinerari, studiati, sviluppati e perfezionati su MyMaps.
MyMaps è fantastica perché mi permette di segnare tutto, inserire foto, appunti, durate e lunghezze degli spostamenti. Praticamente quando ho esposto l'itinerario a mio marito ad ogni sua domanda avevo la risposta pronta.

"Sì ma da qui a là quanto ci vuole?" Clicco sulla linea "3 ore, c'è un treno al mattino e uno nel primo pomeriggio"
"Mmmh, e qui quante notti pensavi di stare?" "Due, c'è da vedere questo, questo e questo. Guarda le foto, bello eh?"
"Troppo lungo questo passaggio" "Lo so, ma guarda, se partiamo di prima mattina arriviamo nel pomeriggio"

Nonostante la preparazione e l'entusiasmo, comunque, non ho passato l'esame. Itinerario bocciato.
Troppe tappe, troppi spostamenti, troppo stancante. Ok.
Lì per lì ci sono rimasta male, ore e ore di lavoro buttate, ma mi sono rimessa sotto e dopo un drastico stravolgimento delle tappe ho ottenuto l'approvazione.

Huangshan
Huangshan, la Montagna Gialla (Ahnui)


Come sono arrivata all'itinerario più o meno definitivo:

- Controllo ossessivo dei voli.
Ho monitorato i prezzi e ho appurato che da Milano il volo più conveniente è quello per Pechino.
La differenza di prezzo vede Pechino come la meta più economica, seguita da Shanghai e poi Guangzhou (Canton).
Arrivare in una città e ripartire da un'altra costa molto di più.


- Punto di partenza e via.
Stabilita la città da cui partire (e in cui ritornare alla fine) ho iniziato a spulciare tutte le foto salvate su Pinterest. Ho ripreso la mia vecchia guida, letto, studiato, elaborato. Alcune mete le avevo già in mente, altre le ho scoperte leggendo e spulciando siti e blog.
Come dicevo prima, uso MyMaps per appuntare le tappe e le durate dei viaggi, così è più semplice valutare se uno spostamento è fattibile o se conviene fare una tappa intermedia.


- Ho tenuto conto dei giorni a disposizione per calcolare quante tappe inserire.
Sul mezzo di trasporto io continuo a preferire il treno, anche per viaggi abbastanza lunghi.
Anche se si pensa che in aereo si faccia prima, non è sempre così.
Mettiamo il caso che in treno ci si impieghi 8 ore, sembra tantissimo, ma bisogna considerare che l'aeroporto è sempre fuori città. Ci va tempo per arrivare in aeroporto (facciamo un'oretta) e bisogna essere in anticipo di un paio d'ore sul volo che ci mette magari una o due ore scarse (e siamo già a 5). Bisogna poi calcolare il tempo per recuperare le valigie, uscire, raggiungere la città e cercare l'albergo. Quanto tempo abbiamo risparmiato?

Per quanto riguarda il viaggio notturno in treno o autobus, è una buona soluzione per chi vuole risparmiare tempo (e il costo di un pernottamento) ma non fa per me. Va a finire che non riesco a dormire in viaggio e quando arrivo a destinazione devo riposarmi perdendo comunque mezza giornata.

Il numero delle tappe è calcolato in base a quanti giorni ci si ferma in un posto. Questa è una cosa molto soggettiva. C'è chi dice che per vedere un posto bastano due giorni e altri che ce ne vogliono almeno cinque. Io ho una regola, il pernottamento minimo è di almeno due notti, altrimenti si incappa nel tour de force. E poi se giudichiamo che una meta meriti una notte sola forse è un posto in cui non vale la pena andare.


- Ho eliminato le tappe più lunghe e ridimensionato gli spostamenti.
Guardando una mappa sembra tutto molto facile, ma bisogna sempre immaginare come sarà davvero.
In Cina l'inconveniente è dietro l'angolo, un programma troppo impegnativo può essere problematico in caso di imprevisti. Se diventa troppo intricato è meglio eliminare una tappa piuttosto che complicarsi la vita. Semplificare, anche a malincuore.


- Ho seguito i miei gusti e la mia esperienza.
A volte mi sbaglio, ma in genere quando seguo il mio istinto tutto va come deve andare.
L'istinto vale per tutto, una località che secondo me è molto più bella di quanto ho letto in giro, un albergo di cui non esistono recensioni, una meta che sembra troppo complicata da raggiungere.

Questo per dirvi che alla fine, nonostante tutti i miei consigli, dovete fare soprattutto di testa vostra!

Fujian tulou
I Tuolu del Fujian, particolari abitazioni circolari che possono ospitare villaggi interi (foto)


Un ultimo consiglio.
Se il viaggio è deciso e trovate una buona offerta comprate subito il biglietto. Ma a parte il volo, fino quasi all'ultimo momento, non acquistate nulla di definitivo.
Fermate gli hotel con largo anticipo, perché in alcune località è difficile trovare posto, ma usate solo prenotazioni rimborsabili. Capita di ripensarci, di leggere recensioni terrificanti che ci fanno cambiare idea, o semplicemente di trovare un'offerta migliore.
O magari cambiate idea e modificate l'itinerario.




Nel prossimo post vi mostro gli itinerari scartati, quello bocciato, e (forse) quello definitivo.

Idee e consigli sono sempre graditi.
Se invece avete domande o state organizzando anche voi un viaggio in Cina e avete bisogno d'aiuto non esitate a chiedere.



24 commenti:

  1. Vai di nuovo in Cina?
    Sei fantastica!

    RispondiElimina
  2. Che fortuna andare in Cina per la terza volta! Deve essere meraviglioso!❤ Adoro l'oriente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'oriente è la mia passione, la fortuna è avere un lavoro che mi permette di mettere i soldi da parte per viaggiare ^_^

      Elimina
  3. Straordinaria la mia Ciccola..io che ho girato il mondo per lavoro, dovessi fare l'itinerario combinerei solo grandi pasticci,perchè vado ad intuizione e fantasia ..Quindi perdite di tempo a non finire..
    E poi chi me li dà tutti questi giorni di ferie..?Ahhh destino infame..
    Ma comunque è bello sognare e i sogni a volte si avverano!
    Bacissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ferie lunghe sono un privilegio, preferisco lavorare come una matta tutto l'anno per riuscire ad avere un periodo abbastanza lungo d'estate.
      Io sono ottimista e sono sicura che i sogni prima o poi si avverano. E se così non fosse...l'importante è sognare!
      Un bacio grande

      Elimina
    2. Anche questo è vero..Bacio dolcezza!

      Elimina
  4. Come ti ho detto da me, con i tuoi itinerari precisi mi stai ispirando parecchio.

    Io odio monitorare i voli (ma come sai non sono mai andata oltre l'Europa) e in generale spostarmi in aereo: ho fatto viaggi di dodici ore, da una città a un'altra città in Italia: se non si vive dentro l'aeroporto e non si intende passare le vacanze nell'aeroporto d'arrivo, non c'è nulla di comodo nel viaggiare in aereo (aggiungiamo restrizioni bagagli e simili).

    Col tempo ho anche imparato che quando sulla mappa stazione e fermata dell'autobus sono vicine, fra l'una e l'altra potrebbe esserci pure un cavalcavia autostradale! Le mappe su internet in questo sono più precise, ma mi lascio sempre il tempo necessario per "attraversare la strada".

    Domani partiamo in treno. Nove ore per leggere o dormire (ma con due cambi) e domenica saremo a Berlino in tempo per fare colazione in una Bäckerei :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio sogno è quello di fare un viaggio in oriente in treno partendo da Torino. Tre mesi, quattro, andata e ritorno. Magari quando sarò in pensione (se mai ci arriverò )

      Wow Berlino in treno, buon viaggio! !

      Elimina
  5. Sei veramente una professionista! Secondo me dovresti aprire un'agenzia online di organizzazione viaggi :-)

    RispondiElimina
  6. Già, siamo in partenza ... potrei dire che invidio la tua preparazione e dedizione nel progettare viaggi così lunghi e avventurosi, ma per fortuna vivo con Elle, che ama organizzare, nei minimi dettagli, viaggi indimenticabili come te (per ora nel Vecchio Continente ...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei fortunato, anche mio marito si affida a me (anche se a volte mi deve contenere perché mi faccio prendere dall'entusiasmo e esagero ).
      Buon viaggio!

      Elimina
  7. In effetti penso spesso che noi non sfruttiamo abbastanza la fortuna che abbiamo di vivere qui per viaggiare attraverso la Cina. Tre bambine sotto i dieci anni non aiutano, e alzano tremendamente i costi, ma a volte sono solo scuse...
    Però stavolta se passi a Shanghai fammelo sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio tappa a Nanjing e un giorno lo dedico di sicuro a Shangai perché mi manca. Ti farò sapere il giorno preciso e se ci sei mi farà tanto piacere vederti!

      Elimina
    2. Grande Ciccola, terzo viaggio in Cina! Fai sapere anche a me che magari facciamo un incontro cumulativo! :)

      Elimina
  8. Ciao da una nuova lettrice.
    Ho lavorato in Agenzia di viaggi dove formavo gli agenti di viaggio e poi come responsabile booking in un albergo. Tu sei davvero brava nell'organizzare viaggi e poi nel trasporli nei tuoi post!!
    Mi sono Letta i tuoi 3 post dell'anno scorso di Padova..sono di Padova io per cui ero curiosa di vedere cos'avevi scritto..una magia..sono felice tu abbia apprezzato la gentilezza padovana..ho studiato a Venezia per 8 anni per cui mi ci sono ritrovata nella città che hai così ben descritto. Che dire, mi hai conquistata ...
    Buon sabato
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento mi fa un'immenso piacere, davvero.

      Elimina
  9. Ciao, anche io come Francesca, nuova lettrice ed iscritta...inoltre, oltre al piacere d'avere letto il tuo post e viaggiare virtualmente con te e le tue interessanti mete...al prossimo viaggio, un "posticino" in valigia per me...che ne dici??? ;) Piacere veramente, ed altrettanto lo sarà seguirti. Grazie. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Dai, magari un posticino in valigia lo trovo ^_^

      Elimina
  10. Ciao, anche io come Francesca, nuova lettrice ed iscritta...inoltre, oltre al piacere d'avere letto il tuo post e viaggiare virtualmente con te e le tue interessanti mete...al prossimo viaggio, un "posticino" in valigia per me...che ne dici??? ;) Piacere veramente, ed altrettanto lo sarà seguirti. Grazie. NI

    RispondiElimina
  11. Beata te che hai il super istinto, il mio a volte mi fa prendere delle cantonate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, non esageriamo, le cantonate le ho prese anch'io.

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...