Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 29 maggio 2015Aggiornato il:

Week end a Bordeaux - prima parte

Negli ultimi anni tantissimi amici si sono trasferiti all'estero. Mi dispiace molto non averli vicino, ma è bellissimo avere qualcuno da andare a trovare, specialmente se si trova in una città che non ho mai visitato. Questa volta l'amicizia mi porta a Bordeaux, città scelta per festeggiare il mio speciale compleanno.


Week end a Bordeaux - prima parte


Partiamo presto da Torino. Essendo in tre conviene pagare autostrada e parcheggio (€23 per 3 giorni) e andare in auto a Malpensa, piuttosto che spendere € 44 a/r a testa per l'autobus. Il volo dura un'ora e venti minuti, Easy Jet si conferma una buona compagnia.

Bordeaux ci accoglie con un cielo che sembra un quadro di Magritte. Vento forte, nuvole che corrono veloci e temperatura molto variabile. Si passa dal giubbotto a dover stare in maniche corte nel giro di pochi minuti.

Il nostro albergo si trova in pieno centro, vicino al palazzo dell'Opera. Giusto il tempo di lasciare la valigia in camera e usciamo a mangiare qualcosa nelle vicinanze. Veniamo attirati dalle bancarelle di Place des Quinconces, dove si trova il monumento ai Girondini, una fontana decorata con statue che rappresentano diversi personaggi, su cui svetta una colonna di 43 metri che culmina con una statua di bronzo che simboleggia la libertà.

Dopo una bella baguette con prosciutto serrano (la Spagna è molto vicina e le influenze culinarie si notano) gironzoliamo nel mercatino di antiquariato e poi ci spostiamo sul lungofiume.


La fontana col monumento e il mercatino
Monuments aux Girondins




La Garonna è un fiume enorme. Il lungofiume è molto largo, e ci sono un sacco di persone in bicicletta o sui pattini. Bordeaux è una città con pochissimo traffico, e questo si nota soprattutto nella qualità dell'aria che si respira.
Arriviamo nei pressi di Place de la Bourse, dove mi fermo a fotografare uno dei posti più scenografici della città, le miroir d'eau. Si tratta di uno specchio d'acqua che riflette i palazzi con un effetto ottico stupendo che regala l'illusione di camminare sulle nuvole del cielo. Ogni tanto viene vaporizzata l'acqua, che sembra nebbia.

Le miroir d'eau

Le miroir d'eau


Spostarsi a Bordeaux è facile, la città non è molto grande ed è bello girare a piedi o in tram. Lasciamo il fiume e ci inoltriamo nelle vie del centro, raggiungendo la Chiesa Saint-Pierre (place Saint-Pierre) e poi il Cinema Utopia (5, Place Camille Jullian), che mi lascia a bocca aperta. Ormai lo sapete che adoro vedere i cinema delle città che visito, e mi piace immaginare come sarebbe lavorarci. Beh, qui sarebbe un sogno. Programmazione d'essai, di quelle che prediligono i produttori indipendenti e i film dei festival che difficilmente trovano distribuzione, e un contesto spettacolare, dato che il cinema si trova in un palazzo che un tempo fu una chiesa.
C'è un piccolo caffè all'interno, dove scopro che il caffè macchiato qui si chiama noisette e non cafè au lait, e ci sono anche i tavolini fuori, che ci vedranno clienti abituali per i prossimi giorni verso l'ora dell'aperitivo.


Saint-Pierre
St Pierre

Cinema Utopia
Cinema Utopia Bordeaux

La Cattedrale di Sant'Andrea (Place Pey Berland) è imponente all'esterno, spettacolare all'interno, con una gigantesca navata e bellissime vetrate. Iniziata nell'undicesimo secolo è stata modificata poi 200 anni dopo, accostando stili diversi che coesistono in maniera armonica.

La facciata
Cattedrale di Sant'Andrea

Una vetrata
Cattedrale di Sant'Andrea

L'interno
Cattedrale di Sant'Andrea

Oggi è festa a Bordeaux, ma i negozi del centro sono aperti, specialmente in Rue Sainte-Catherine, la lunga via pedonale dello shopping della città. Una fiumana di gente, e ci sono tantissimi turisti.
I negozi sono quelli che si vedono un po' in tutto il mondo, ma ci sono anche alcune botteghe con prodotti locali e le vere e proprie boutique dei macarons.

Per cena scegliamo un ristorantino crêperie che ci attira per l'atmosfera accogliente. Invece delle crêpes però assaggio la galettes bretonnes, che sono fatte con farina di grano saraceno e sono quadrate, col ripieno in vista. Se volete provare a farli a casa o volete vedere i diversi tipi di ripieno date un'occhiata a questo sito.

Galettes bretonnes a La Fromentine
La Fromentine

Stasera torniamo in aeroporto perché deve arrivare colui che siamo venuti a trovare qui a Bordeaux. Tra mille impegni siamo riusciti ad arrivare proprio il giorno in cui lui si trovava in Italia per lavoro. Ma adesso ci siamo tutti, e possiamo festeggiare come si deve il mio compleanno.






---------------------------------------------------
Info pratiche:

Volo
Milano Malpensa - Bordeaux - Easy Jet - circa 1 ora e 20
Biglietto € 44 a/r - Check-in on line - Bagaglio a mano (controllate le misure, il bagaglio deve poter entrare nelle gabbie della compagnia che ci sono in aeroporto)

Trasporti
All'aeroporto di Bordeaux l'autobus 1 si trova proprio di fronte agli arrivi (con Easy Jet si arriva al terminal Billy, una volta usciti bisogna andare a sinistra). Per arrivare al capolinea in Place des Quinconces ci vogliono circa 45 minuti.

Il biglietto si fa nelle macchinette che si trovano sulla banchina.
La singola corsa costa € 1.50, ma ci sono diverse formule che permettono di risparmiare.
I giornalieri: € 4.50 per 1 giorno - € 13 per 7 giorni.
I carnet: € 12 per 10 corse oppure € 6.50 per 5 corse.
Ricordatevi di timbrare l'abbonamento ogni volta che salite sui mezzi.

A Bordeaux le linee del tram sono molto comode ed è semplice capire come muoversi, ma per conoscere i percorsi potete utilizzare questo sito.

Dormire a Bordeaux
Le mie ricerche hanno portato alla conclusione che Bordeaux non è una città molto economica. Però senza avere troppe pretese, se non quella di avere una posizione centrale, sono riuscita a trovare un'ottima sistemazione con € 66 a notte per una doppia.

Hotel de L'Opéra - 35 Rue Esprit Des Lois
La reception si trova nell'hotel Des 4 Soeurs - 6 Cours de XXX Juillet, che è proprio dietro l'angolo e si trova vicino all'ufficio del turismo.
Al check-in insieme alla chiave della camera avrete anche quella del portoncino.
Camera piccolina ma funzionale, bel bagno. Forse in estate potrebbe fare un po' caldo, siccome non c'è il condizionatore ma solo un ventilatore.

Cena
Ristorante crêperie La Fromentine
4 Rue du Pas-Saint-Georges


Tutti i luoghi visitati oggi
Cartina Bordeaux

---------------------------------------------------



27 commenti:

  1. Le miroir d'eau è stupendo! Poi con tutte quelle nuvole bianche l'effetto era proprio da fotografia, non avrebbe potuto essere meglio. E quel cinema! Se mai visitassi Bordeaux devo assolutamente vedere un film lì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho avuto tempo per guardare un film, ma mi sarebbe piaciuto. Mi vedrei bene anche alla biglietteria ^_^

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ci sono città che non ho mai preso in considerazione e invece meritano. Bordeaux è davvero bella.

      Elimina
  3. Io credo di esserci stata in gita alle medie, per caso le vetrate della chiesa che avete visto erano blu da una parte e rosse dall'altra? Ricordo che in quella gita abbiamo visto una chiesa con le vetrate così e ci hanno detto che a seconda del sole le chiesa si colorava in due modi diversi... Però non ricordo se fosse proprio a Bordeaux perché eravamo in zona e abbiamo girato un po' di posti mentre eravamo ospitati da delle famiglie in due paesini lì vicino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, forse eravamo stati solo a Toulouse... Non so.. Sono confusa XP

      Elimina
    2. Non l'ho notato, fuori c'era molto sole e non ho fatto caso ai colori. Io alle medie sono andata a Strasburgo ma non ricordo nulla delle spiegazioni dei prof! ^_^

      Elimina
  4. Non ci sono mai stato, ma con le tue foto sembra di sì :)
    Come sempre, stupendo il tuo modo di raccontate tutto.

    RispondiElimina
  5. Certo, sentir parlare di vento e freddo e poi vedere la gente a cosce nude... fa venire i brividi!
    Il cinema mi fa pensare a quello di Bastardi senza gloria XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vento dava un po' fastidio ma non faceva freddo. Le francesi non usano le calze neanche d'inverno! ^_^

      Elimina
  6. Città mai presa in considerazione... ma sembra molto carina dai :) Che bello quando l'amicizia è così forte da far viaggiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni scusa è buona per viaggiare!
      Bordeaux merita, è proprio bella.

      Elimina
  7. come sempre bellissimi i tuoi resoconti! la città dev'essere davvero stupenda da come la descrivi, e lo specchio d'acqua è strepitoso a dir poco *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Quando si tratta di Francia io sono sempre un po' di parte ma Bordeaux mi è piaciuta davvero tanto, anche perché si mangia benissimo!

      Elimina
  8. Risposte
    1. Sì, e nel prossimo post ci saranno dei piatti da leccarsi i baffi ^_^

      Elimina
  9. Dopo il Vietnam Ciccolina mia eccoci in Francia e mille auguri tardivi per il tuo compleanno ma fatti di tutto cuore..
    Bordeaux è una gran bella città, è vero piuttosto tranquilla, con quelle cattedrali gotiche che io adoro..
    Foto bellissime come sempre che rendono l'idea e per finire una bella galette che non ci sta proprio male..
    Un bacio prefestivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli auguri fanno sempre piacere cara Nella, anche in ritardo! Grazie ♥

      Elimina
  10. buonasera GattoSandro.
    Scusa l'ignoranza, cosa si deve fare per inserire il banner dei coockie sul blog... visto l'argomento trattato in questi giorni.... Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho seguito i consigli del blog "idee per computer e internet " e ho utilizzato il codice di questo post :
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2015/05/banner-accettazione-cookie.html?m=1

      Elimina
  11. Ma che spettacolo le miroir d'eau! E che buoni i macarons!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li avevo mai mangiati, non sono amante dei dolci ma mi sto convertendo!

      Elimina
  12. Che fortuna, io non ho amici all'estero :( le miroir d'eau è spettacolare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dai punti di vista. Mi dispiace avere gli amici lontani, negli ultimi anni si sono trasferiti in tanti. Però ne approfitto per andare a trovarli e viaggiare, bisogna trovare il lato positivo delle cose.

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...