Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 28 marzo 2014Aggiornato il:

Seoul non è una città per vecchi?

L'organizzazione del viaggio in Corea del Sud procede. A rilento, ma procede.

Continuo ad andare il libreria per fissare la parete piena di guide turistiche domandandomi come sia possibile che non ne esiste nessuna non dico sulla Corea, ma almeno di Seoul. Non me ne capacito.
E' vero che ho la Lonely Planet, è anche vero che l'ho quasi imparata a memoria (pur essendo in inglese). Vero anche che su amazon.co.uk ne ho trovate altre (sempre in inglese naturalmente). Ma io non mi spiego come possa esistere la guida delle Mauritius - un libretto di un centinaio di pagine - e non della Corea. Con tutto il rispetto per le Mauritius, sia chiaro.

Comunque.
Ho prenotato anche l'ultimo ostello a Seoul. Avevo trovato un posto molto carino, ho spedito una mail con richiesta di prenotazione ma mi hanno risposto che non fermano le stanze con più di 3 mesi di anticipo.
Ho pensato di aspettare un po' ma poi ho guardato su booking.com e quasi mi è preso un colpo. Nel giro di un paio di settimane le tariffe sono già lievitate, di questo passo finisce che poi l'ostello in questione mi da picche e io mi ritrovo a dover sborsare un sacco di soldi per un'altra sistemazione.
Alla fine ho scelto una guesthouse dove ci sono più gatti che ospiti. Su tripadvisor ci sono lamentele tipo "fate attenzione a chiudere la porta della camera, se non volete trovarvi un gatto sul letto". Il mio posto ideale dunque.

In rete non esistono (o quasi) diari di viaggio in Corea. Su Turisti per caso ce ne sono pochissimi e l'ultimo risale a diversi anni fa. Possibile che sia una meta di viaggio così snobbata?



Sto leggendo alcuni blog , scritti da ragazze che si sono trasferite a Seoul per studiare il coreano.
Sono ragazze molto giovani, con gusti e pensieri da giovani, interessi e abitudini ecc. ecc. davvero molto giovani.

Però mi sto facendo una piccola cultura su com'è Seoul (attraverso i loro occhi super giovani)
e ho capito che:

- Se non ascolti Kpop potresti trovarti nel bel mezzo di un set dove stanno girando una pubblicità con l'idolo di turno e perderti il gusto di metterti a strillare come un'invasata insieme ad altre invasate.
(Io nel dubbio mi tengo alla larga, che sono bravissima a fare figuracce anche senza infilarmi in situazioni fuori dalla mia portata).

- Sempre parlando di Kpop, la faccenda si fa ambigua. Orde di ragazze sbavano e si strappano i capelli per cantanti che si baciano tra loro e fingono di spogliarsi. Cito testualmente dal blog persi in corea:
"Ragazzine assatanate-arrapate-più o meno psicopatiche, che venderebbero l’anima al diavolo pur di poter possedere un paio di mutandine del loro idol preferito".
(Le mutande no ti prego!).

http://www.jpopasia.com/group/exok/

- A Seoul sono tutti rifatti. Ragazzi e ragazze che per il 18° compleanno si fanno regalare un paio di sedute dal chirurgo plastico. Pare che lo standard richiesto sia identico per tutti/e, stesso naso, stesso salsicciotto sotto agli occhi, stessa forma del viso. Praticamente mi troverò in una città dove sono tutti uguali.
(Li chiamerò I Replicanti?)

- A Seoul il principale passatempo serale è bere. Si comincia a bere al ristorante, si continua a bere al pub, si procede bevendo al karaoke e si finisce tutti felici e contenti a bere per la strada.
Dicono che di notte per passeggiare bisogna scavalcare la gente svenuta.
(Tutto il mondo è paese).



- Le ragazze girano con gonne molto corte, e quando salgono le scale della metro si tengono la borsetta sul didietro per coprire le vergogne. Ci sono però dei pratici mutandoni da mettere sotto alle microgonne che hanno lo scopo di eliminare ogni pensiero impuro.
(Non hanno ancora scoperto gli shorts?)

- Anche da queste parti (come in Cina) si usa scatarrare e sputare.
(Che gioia!)

In conclusione, Seoul è popolata da gente tra gli zero e i vent'anni, plasticata e bellissima (con qualche vizio disgustoso tipo sputazzare e fare versi schifosi).
Luoghi comuni? Leggende metropolitane?

Solo io quando immagino Seoul penso a Pietà di Kim Ki-duk?


32 commenti:

  1. Beh, potresti farne un bel reportage, facendoci poi scoprire se sia davvero così! Un paese dei balocchi distorto, insomma :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' come quando stavo per partire per il Giappone, non avevo idea di cosa avrei trovato e inizialmente mi ero convinta che i giapponesi fossero una specie particolare di alieni :P

      Elimina
  2. In effetti la Corea non è proprio una meta turistica gettonatissima. Però guarda il lato positivo (almeno per me lo è): non ci saranno molti turisti, con tutte le conseguenze positive che ciò comporta. Ma poi può essere che sono io quella strana e asociale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mels! Neanche a me piace trovarmi in mezzo a orde di turisti, forse sono asociale anch'io :) In realtà penso che di turisti ce ne siano, considerando quanti ostelli ci sono solo a Seoul. Lo scoprirò quando sarò lì (e non vedo l'ora).

      Elimina
  3. Il Kpop è probabilmente davvero un po' dappertutto, e anche a me quell'immaginario lì lascia un po' perplessa (non sono più abbastanza gggiovane! :) ), mentre la faccenda della chirurgia plastica, per quanto davvero sia diffusa, secondo me la stanno esasperando un po' in questo periodo.
    La cosa che mi ha sempre colpito tanto dei coreani che conosco è che, pur essendo geograficamente vicinissimi ai giapponesi, li ho sempre trovati molto più espansivi, diretti, amichevoli. Diventano presto compagnoni, si prendono confidenza, o almeno così è stato con tutti quelli che ho incontrato io. Non temere le figuracce, secondo me anche dal lato umano sarà un viaggio interessantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando sono stata in Giappone per la prima volta sapevo già tantissime cose, guardavo i cartelloni pubblicitari e dicevo "lei è l'attrice di quel drama" oppure guardavo la tv e vedevo un sacco di facce a me note. Erano anni che "vivevo di Giappone", invece della Corea so poco o niente e mi sento molto impreparata!
      Se sono davvero più espansivi sarà molto divertente, io me li immagino una via di mezzo tra i giapponesi (estremamente pacati) e i cinesi (estremamente esuberanti).
      La mia curiosità sta raggiungendo livelli molto alti!

      Elimina
  4. Interessantissimo, questa della chirurgia plastica in Corea l'avevo studiata durante il mio corso di antropologia della Corea, quindi è sicuramente un fenomeno diffuso, però mi chiedo quanto.
    Non vedo l'ora di leggere del tuo viaggio. Lo so che lo dico ogni volta, ma è vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che leggo è un fenomeno diffuso ed è considerato normale. Ma non ci credo che siano tutti (tutte) rifatti. Lo scoprirò presto :-)

      Elimina
  5. Sulla chirurgia plastica, vanno d'accordo col popolo brasiliano. Anche se qui, più che sui lineamenti della faccia, si concentrano sulle forme vistose del corpo!!
    Informarsi è il miglior modo per non farsi trovare impreparati, ma spesso ci sono grandi differenze tra leggere di un luogo e viverlo. Ma che te lo dico a fare, tu sei una vera viaggiatrice. Aspetto con ansia di leggere il tuo punto di vista, una volta arrivata sul posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo argomento mi interessa molto non vedo l'ora di vedere e giudicare con i miei occhi. Grazie!

      Elimina
  6. tranquilla, in 7 anni non ho mai dovuto scavalcare nessun ubriaco in strada, forse nelle universita' ma nemmeno li' perche almeno in quella che conosco gli studenti li fanno lavorare anche fino a mezzanotte quindi ..... Forse in alcuni quartieri come itaewon frequentato dagli americani della base chiassosi e ubriachi ... quelli si.Ti assicuro che in Giappone bevono molto di piu' ma anche li' non ho mai scavalcato nessuno.
    Quello che e' strano per noi sono gli orari di lavoro, lo speudominimarket sotto casa mia apre alle 10 e chiude alle 22 con gli stessi dipendenti, senza cambio. E gli scioperi che vengono effettuati seduti in terra per strada circondati dalla polizia gridando le proprie ragioni ma senza possibilita,di movimento.
    In compenso i ragazzini si muovono da soli per andare a scuola o in palestra controllati dalla vicina comunita' , si rendono autonomi presto, i genitori lavorano con i ritmi detti in precedenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto di scavalcare la gente ubriaca ho esagerato il concetto di bere, volevo essere ironica soprattutto col commento"tutto il mondo è paese", dove volevo alludere al fatto che mi è capitato diverse volte di dover portare a casa qualcuno che non stava in piedi (e se capita a Torino può succedere anche a Seoul o in qualsiasi parte del mondo, senza che ciò valga come generalizzazione).

      Sul lavoro e scioperi da quel che scrivi penso che la situazione sia molto simile al Giappone. Anche per l'autonomia dei più piccoli: mi ricordo che a Tokyo ho visto viaggiare sui mezzi di trasporto bambini abbastanza piccoli ma già autonomi.

      Elimina
  7. la Corea al momento e' in crescita ed investe moltissimo in istruzione tanto che, come succedeva in Giappone alcuni anni fa, molti studenti che non reggono lo stress si suicidano; per questo non riesco a vederli ubriachi stesi per strada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale il commento scritto sopra, volevo essere ironica. Mi chiedevo quanti luoghi comuni riuscivo a raccogliere sui coreani prima di partire, e quanti ne avrei potuto smentire al ritorno.
      Un po' come quando non ero mai stata in Cina e molte persone mi ripetevano che i cinesi puzzano e sono maleducati. TUTTI? Io qualche puzzone maleducato l'ho visto anche in Italia.
      Questo per dire che non mi piacciono le generalizzazioni, forse il post è scritto male e non si capisce, me ne scuso.

      Elimina
  8. Magari potresti scriverla tu una mini guida!

    Avevo una studentessa coreana (che mi aveva sconvolta perchè sapeva chi fosse Edgar Allan Poe. Lei sì e l'americano no, volevo morire), se in qualche agenda trovo un suo contatto ti faccio sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo quanto riuscirò a immergermi nella cultura coreana.
      Se contatti la tua studentessa fammi sapere :)

      Elimina
  9. La tua guida di viaggio sarà un successone, se c'è così poco materiale in giro sulla Corea :D
    Preparati ad un boom di visite ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici? Potrebbe anche essere che non importerà a nessuno della Corea :)
      Comunque ci pensavo giusto ieri, che piaccia o no io devo scrivere ciò che piace a me, altrimenti divento schiava del blog e non va bene. Sto pubblicando meno frequentemente proprio per questo motivo, sto facendo un po' di ordine nella mia testa ^_^

      Elimina
  10. Be', come minimo sarà un viaggio insolito e interessante. Spero che ne scriverai molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizio già ad avere un po' paura (come sempre, quando affronto una nuova meta) ma sul fatto che ne scriverò tanto non ci piove!

      Elimina
  11. Buonasera ciccola!
    Sono proprio contenta che hai letto il blog che ti ho consigliato tempo fa (ovvero Persi in Corea); è vero molti pareri sono fin troppo "giovanissimi" (parlo io poi che ho 20 anni ma vabbé :P) ma è comunque utile per iniziare a dare una sbirciatina e per raccogliere informazioni tecniche come abbonamenti per il bus, ecc..

    Sono due anni ormai che mi sono introdotta nella cultura coreana in particolare cultura popolare, e posso ahaha benomale confermare che i punti stereotipati, da te scritti nell'articolo, sono ormai onnipresenti sul web (non essendo ancora atterrata sul suolo coreano, le mie conoscenze purtroppo sono dovute a letture di innumerevoli articoli, innumerevoli immagini, e tanti reportage di una mia cara amica che si è fatta numerosi viaggetti a Seoul)

    Lì il fenomeno del divismo è veramente sentito!
    I cartelloni pubblicitari con i volti/corpi degli idoli del momento (provenienti dai drama e dal kpop) sono veramente ovunque, e spesso sono anche monotoni : la faccia della medesima attrice potresti trovartela per mezza Seoul xD
    Il fenomeno è talmente alto che ci sono i cosidetti Sasaeng fan, che sono praticamente delle stalker che pedinano i loro idoli, e peggio ancora (quasi-rapimenti, irruzioni, furti, ecc..)

    La chirurgia plastica è un loro triste primato infatti!
    Tempo fa lessi che nel 2012 era al primo posto nella classifica dei paesi con più operazioni di chirurgia plastica annuali!
    (l'Italia però era al terzo...e chi se lo sarebbe mai aspettato O_O )

    A proposito.. se ti capita di vedere un paio di k-drama prima del viaggio, potresti ritrovarti casualmente in qualche luogo usato come set :P

    Al prossimo post, un saluto =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti ti sono davvero grata per avermi segnalato questo blog, mi piace tantissimo ed è molto interessante.
      Al momento ho visto solo un drama coreano, giusto per abituarmi un po' alla lingua e per cercare di immergermi un po' in questa cultura che conosco ancora pochissimo. Per i drama continuo ad essere affezionata a quelli giapponesi, ma sto ampliando la mia conoscenza.
      Davvero l'Italia è al terzo posto in chirurgia plastica?? In effetti anche da noi le "dive" sono (quasi) tutte ritoccate, il brutto è che secondo me peggiorano e basta.
      Grazie ancora!!

      Elimina
  12. Eh???!!!
    Stai progettando un viaggi di Corea???????
    A titolo di informazione vorrei esporti la mia opinione.
    Non offenderti se ti dico queste cose.

    Non ti ho voglio di parlare la calunnia del paese straniero,ma non ti consiglio di andarci.
    La Corea è noi giapponesi,soprattutto per le donne giapponesi,è il paese più pericoloso. Vorrei spiegarti "perché" molto bene,ma il mio italiano è incompleto.
    Se spiegarti un pochissimo...
    La maggior parte della loro cultura i copy dagli Stati Uniti,dal Giappone,dalla Cina.Però le loro storie sono sempre "fantasie"(cioè sono false) e i coreani credono la propaganda di governo.
    Dicono "Tutte le civiltà nel mondo sono origini dei nostri!".(può darsi che non tu possa credere i sensi comuni di loro...)
    Ma ho sentito che i coreani dicono "Gesu è coreano".(ho fatto ridere! ma un racconto che fa rabbrividire,vero?)
    Comunque abbiamo I problemi sociali dei reati(omicidio,violenza carnale,furto) dei coreani nel Giappone e Corea,anche c'è un problema della compresione della storia moderna.Ed inoltre,siamo in difficolta perché loro far finta dei giapponesi.

    Ho capito bene che i problemi tra Giappone e Corea è privo di rapporti per gli italiani.
    Però vorrei non consigliarti di viaggiare in Corea del Sud.

    Ti consiglio di viaggiare in Taiwan o Thailandia!
    I taiwanesi e thailandesi sono simpatici e non sono i paesi pericolosi per i turisti.
    Ho visitato a Taipei e Bangkok una volta.Erano buone città energica.Di recente vorrei andarci ancora!
    un saluto dal Giappone(^,^)/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che ciò che scrivi corrisponda al vero, ma sono curiosa di vedere la Corea con i miei occhi e mi piacerebbe aspettare di essere là prima di giudicare.

      Mi fa piacere che tu sia preoccupata per me, ma non ce n'è motivo. I miei prossimi viaggi saranno sicuramente in Taiwan, Thailandia e Vietnam. Voglio vedere tutto il possibile dell'Oriente, e la Corea è il posto che ho scelto. Tra l'altro andrò in Corea del sud, non in quella del nord.

      Grazie per i consigli, farò attenzione ^_^

      Elimina
    2. Buongiorno!Grazie per la risposta.
      Forse a prima vista dagli europei,i giapponesi e i coreani sebbene all'apparenza siano simili queste cose sono di natura diversa.
      La Corea del sud ho impressione che non è sufficiente per le sicurezze dei mezzi di trasporto e gli alimenti,e è "un paese senza legge" verso le gente handicappato e gli asiatici e affricani.È vero che i giapponesi e i vietnamiti,i filippini,e.c.c...la Corea del Sud ha tradito la nostra fiducia.(T,T;)
      Ti ho scritto qualche argomento pesante perché ho preoccupato del tuo viaggio.Grazie di aver letto la mia opinione.

      Sono certa di tu potere scoprire le nuove cose e l'esperienza per la tua vita,ed io sperarlo così.(^,^)b
      Buon Viaggio!! ma farai attenzione!
      da 23

      p.s.
      Ho sentito il Vietnam è anche un bellissimo paese.Voglio assolutamente andarci anche io!

      Elimina
    3. Prometto che farò attenzione, grazie ^_^

      Elimina
    4. Buongiorno.
      Mi pento di averti scritto alcune notizia del luogo di soggiorno.
      Mi scuso molto per aver scritto cose sgarbate a te.

      Penso che molto paese abbia i problemi coi paesi vicini.
      Il governo coreano e la gente stanno cambiando al movimento antigiapponese "Heat up!" di anno in anno. (perché stanno ricevendo un' istruzione unico dalla infanza) E così ci sorprendiamo sempre di sentire le loro notizie. Ecco perché volevo spiegartelo su circa la Corea del Sud dal punto di vista del Giappone.
      La Corea del Sud è un paese vicino,tuttavia per noi è un paese lontanissimo. Spero di cuore di poter riacquistare la relazione di tra di noi due paesi.

      Comunque,molto interessante di sapere sull'altro paese,è importante vedere la cultura con i miei occhi. Penso di si,come te.
      Cari saluti
      23

      P.S.
      Se i miei commenti non vanno bene per te,eliminarli dal tuo blog,per favore.

      Elimina
    5. Non ti preoccupare, qui ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero.
      Ho capito cosa volevi dire e apprezzo il tuo interessamento nei miei confronti.
      Grazie ♥

      Elimina
  13. Io seguivo due blog distintivi per il mio passato viaggio in Corea: Persi in Corea che qualcuno ti ha già consigliato e Dreaming of Wonderland. Dopo un pò mi sono concentrata più su quest'ultimo, perché da consigli anche sulle mete da visitare (la tipa va su e giù dalla Corea spesso) e io ne avevo bisogno. Diciamo che se cerchi una visione meno giovane (la ragazza dovrebbe avere sui 26 anni o giù di li) allora è quel che fa per te. Non si interessa molto di kpop però, anzi sembra avere una visione critica verso i turisti infognati di idols e più matura rispetto altri blog, anche per quello io ho quasi del tutto abbandonato visioni troppo giovincelle del luogo, che lo mostra solo festaiolo. LOL Mi trovo meglio con le visioni di altri, non ho visto tutto questo sfarzo da venerdì sera, anche perché interessandomi alla cultura ho puntato sul turismo storico oltre tutto. Inoltre la storia che racconta la blogger, la sua esperienza e il suo amore in quella terra, la trovo molto dolce e particolare. Tratta sia i lati negativi e positivi di questo popolo, di questa terra che io stessa ho notato durante il mio viaggio di poco meno di un mese.
    Comunque di ubriachi per le strade ne ho visti abbastanza, ma sono assolutamente innocui. E Seoul è una delle città più sicure del mondo. Leggevo sempre nella pagina di Dreming of Wonderland tra coreani e giapponesi c'è dell'astio, a causa del loro passato burrascoso e parlava anche delle confort woman. (notavo il commento sopra)
    Io consiglio Seoul, specie dopo averla vista, ma bene o male che sia il turismo è sempre più diffuso, ci sono un sacco di stranieri, in specie Hongdae, Myeongdong e iteawon. Però trovo più bella la campagna coreana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto leggendo con attenzione entrambi i blog. Trattano molti argomenti con uno stile che mi fa molta simpatia. Il mio viaggio punterà a visitare soprattutto luoghi storici e naturalisti, cercherò di immergermi nella cultura coreana per imparare più cose possibili (questo è ciò che cerco di fare in qualunque luogo vada).
      Come dicevo nel commento più sopra mi piace andare alla scoperta dei Paesi senza pregiudizi e farmi un'idea personale di ciò che vedo. Sinceramente credevo di destare molto più "scalpore" andando ben due volte in Cina, invece noto con rammarico che la Corea fa paura a molte persone.
      Grazie per il bel commento.

      Elimina
  14. Io sto diventando deficiente per trovare una schifosissima guida di Doha. Ho capito che non ha granché a parte i grattacieli, ma possibile che non ne esista neanche una? Neanche le guide gratuite di Booking ce l'hanno -_-

    Comunque ho ingrandito la foto degli idol coreani e mi stavo ribaltando. Non sapevo che avessero i superpoteri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carini eh? ^_^

      Ho un'amica carissima che ha vissuto a Doha per parecchio tempo, se vuoi posso chiedere qualche info a lei.

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...