Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

venerdì 28 giugno 2013Aggiornato il:

Berlino - terza parte



Stamattina ci incontriamo con la Family in Alexanderplatz sotto uno splendido sole.
Anche se non siamo tutti dello stesso parere, a me la torre della televisione (Fernsehturm) piace molto.
Gli edifici alti, chi legge spesso il mio blog lo sa, mi affascinano.

Contando anche l'antenna (alta 118 metri) la torre misura ben 368 metri.
All'interno della sfera (alta 212 m) c'è un ristorante rotante e un bar.

Stanno costruendo un palazzo enorme proprio di fronte alla torre, mi chiedo che motivo c'è di rovinare una piazza così bella. Purtroppo non ho trovato notizie in proposito.

La stazione di Alexanderplatz, la torre, e un sacco di gru.



L'omino dell'hot dog ambulante! Non gli verrà mal di schiena a stare sempre in piedi?

Proseguendo verso il Marx-Engels Forum scopro che l'area è coperta da un enorme cantiere (stanno ampliando la linea metropolitana), e le statue sono state spostate. Nonostante abbia letto molti articoli in cui si parla di una rimozione definitiva, al momento Marx e Engels sono ancora lì, anche se spostati su una montagnetta di sabbia e voltati verso ovest.

L'isola dei Musei


La piazza col mercato



Andiamo a visitare un posto che da fuori sembra un centro commerciale, solo che invece di avere i piani collegati da scale mobili i negozi si trovano all'interno di cortili collegati tra di loro. Si chiama Hackescher Markt e appena dentro ci troviamo in una piazzetta con dei negozi e delle palazzine stupende.

In un cortile poco lontano da qui c'è un cinema in cui verrei a lavorare di corsa (per chi non lo sa, io lavoro in un cinema e adoro fotografare i cinema che incontro nei miei viaggi). Tra bellissimi murales e locali questo monosala è un piccolo gioiellino.

Alcuni murales nel cortile (cliccate sulle foto per ingrandirle)

Altri murales nel tunnel che porta al cortile dove c'è il cinema.

L'interno del cinema. Dietro il tendone aperto stanno scorrendo i titoli di coda.

Le locandine dei film in programmazione e la mia kollega kassieren.


Prendiamo il tram e andiamo a Prenzlauer Berg, la mia zona preferita di Berlino. E' ora di pranzo e dopo tanta indecisione e ricerca (nel gruppo ci sono diverse esigenze alimentari) troviamo una pizzeria che mette tutti d'accordo. Ci gustiamo un'ottima pizza spendendo meno di € 10 a testa. Andando via chiedo un biglietto da visita ma non ce l'hanno, così mi regalano un menu!

Very Italian Pizza


Iniziamo ad essere stanchi, ma siccome siamo in zona andiamo a visitare un pezzo di muro che si trova in Bernauer Straße. Il parco circostante è pieno di gente che trascorre la domenica pomeriggio in relax, tra una grigliata e una partitella a calcio. La collinetta che porta ai resti del muro è ricoperta di fiori color lilla, e anche se i murales che ci sono non hanno la potenza visiva del muro di Mühlenstraße, i ragazzi che incontriamo mentre passiamo si impegnano con le bombolette e hanno l'aria di sentirsi grandi artisti.

Geometrie colorate


Cerchiamo un bar dove riposarci un pochino. Niente birra qui purtroppo, quindi mentre gli altri prendono un caffè dall'aspetto poco invitante, noi ci dividiamo una Fritz-kola.

Fritz-cola, kaffe e muffins per una pausa pomeridiana.



La stanchezza avanza, inoltre il tempo è decisamente cambiato, e il cielo minaccia pioggia. Lasciamo i nostri amici per tornare in albergo a cambiarci, ma poi camminando in Kastanienalle per andare a prendere la metro passiamo davanti al Prater Garten e... Come si fa a venire a Berlino e non fermarsi qui a bere un bel birrozzo??
Io questo posto lo adoro. Ci convivono pacificamente giovincelli, famiglie e anziani. Se magna e se beve, i bambini hanno un angolo giochi in cui sfogarsi, c'è posto per tutti, e noi ci sentiamo un po' come a casa.

Và dove ti porta il fusto (di birra).


Dopo questa piccola fuga torniamo in albergo, ma prima passo a prendere qualche souvenir. Ho una fissa per i negozi Ampelmann. Vorrei una maglietta ma non trovo la mia taglia, allora ripiego su qualche ricordino (ne parlerò per bene in un altro momento).
Usciamo quasi subito, e facciamo una bella passeggiata prima di andare dai nostri amici a Schoneberg.

Una passeggiata sulla Ku'damm 

Nella stazione di Wittenbergplatz troviamo questa targa:
è stata donata da Londra nel 1952.


Li aspettiamo nella nostra birreria di fiducia, e siccome inizio ad avere fame ordiniamo un flammkuchen, che poi è una specie di focaccia sottile farcita. Alla fine non ha piovuto, ma l'aria è diventata freddina e mentre penso che avrei dovuto portarmi una maglia in più mi accorgo che il locale fornisce copertine ai clienti che hanno freddo ma vogliono restare seduti nei tavoli all'aperto. Intorno a noi ci sono diverse persone avvolte nelle copertine verdi.

Flammkuchen con cipolla, pancetta, panna acida e erbe.


Il resto della Family non si è concessa nemmeno una pausa, e dopo aver avuto giusto il tempo di rinfrescarsi un po' ci raggiunge per la cena. A dire il vero non abbiamo più così fame, ma prendiamo comunque un buonissimo piatto vietnamita (nel ristorante della prima sera).

Pho con carne e verdure e riso con seppie e verdure.



E' l'ultima sera qui a Berlino, domattina partiamo presto.
Chissà perchè quando arriva il momento dei saluti improvvisamente ci si ricorda di aver un sacco di cose da dire, allora ci si parla a raffica, partono le risate, le battute, le promesse di rivederci presto.

Salutarsi, specie sapendo che passerà molto tempo prima di potersi incontrare di nuovo, è sempre un momento particolare. Io, che mi commuovo per niente, la devo per forza buttare sul ridere altrimenti divento melodrammatica.


Di questo ritorno a Berlino mi porto dentro il ricordo di una bellissima città, delle camminate, i parchi, la birra, i tragitti in metropolitana, la scoperta di posti nuovi, la sicurezza dei posti che conoscevo già, l'ottimo cibo, la birra, i miei amici espatriati, le mie amiche di Torino che ci tocca andare a Berlino per vederci, i discorsi terapeutici, le confessioni, l'arte di strada ovunque, il cielo, la birra, le risate, le chiacchierate con Lore, le biciclette e... ho già detto birra?

Torno a Torino senza essere riuscita a risolvere il mistero delle scarpe abbandonate.
In queste foto: davanti a un negozio, sotto ad un lampione, appese sopra ad un palo del semaforo.




--------------------------------------------------------
Info e indirizzi:

Torre della televisione, Alexanderplatz
Orario: 10 - 24 - Prezzi: Intero € 12.50 - Ridotto € 8.00
http://tv-turm.de/

Hackescher Markt
Rosenthalerstaße 40 - linea U8 Stazione Weinmeisterstraße - linea S stazione Hackescher Markt
http://www.hackesche-hoefe.com

Cinema Central
Rosenthaler Straße 39 
http://www.kino-central.de/

Pizzeria Pizza Pane
Kastanienalle 28
(6 pizze, 5 birre e 1 bibita tot. € 56)
non hanno sito internet ma ho trovato la pagina Facebook

Prater Garten
Kastanienalle 7-9 Prenzlauer Berg
http://www.pratergarten.de/d/
--------------------------------------------------------

12 commenti:

  1. Alla fine dell'articolo mi sono commosso nuovamente, come quella sera a Berlino. Uff... Spero di rivedervi presto!!! Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà in quale città ci vedremo la prossima volta! :)

      Elimina
  2. Tra le capitali europee Berlino è una di quelle in cui forse vivrei meglio, i tuoi post me lo confermano. Oltre a essere economica, è aperta e creativa, e al contrario dell'Italia offre tanto ai giovani. Non si sa mai che mi metta a rispolverare il mio tedesco, vista l'aria che tira da noi.

    P.s. siete fighissimi in total black, con occhiale scuro, tatuaggio in vista e birra in mano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La crisi si sente anche lì, in alcuni settori è dura anche lì trovare lavoro. Ma se sai già il tedesco sei sicuramente avvantaggiata!

      P.s. a qualcuno il nostro look pare un po' tetro, sono contenta che c'è anche chi apprezza :)

      Elimina
  3. Davvero bello rivedervi, chissà la prossima dove sarà!
    Le scarpe abbandonate...un bel monito, un'ipotesi, forse una dichiarazione di intenti! Si potrebbe scrivere un racconto! Piedi liberi per percorsi dell'anima...fa pauuuurraaaaa!!! Un abbraccio forte. Cigo-Cigo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scarpe nuove (o quasi), è questo che mi incuriosisce. L'ipotesi di uno scambio (come quando lasci un libro sulla panchina perchè qualcun altro lo legga) è crollata con le scarpe appese al palo. Forse un inno alla libertà?....

      Elimina
  4. Ogni volta che penso a grattacieli e cinema mi vieni in mente tu! Devo ASSOLUTAMENTE farti vedere 2 cose... chissà se riuscitò a scriverci un post!
    Quelle statue sedute mi piacciono un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì ora sono molto curiosa!!!!

      Elimina
  5. Bellissimo il cinema!! Non ho mai assaggiato un flammkuchen, sembra buono!!
    Berlino sembra essere una città stupenda da vivere, tutti quelli che ci sono stati per un po' lo dicono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi ci troverei benissimo, se solo sapessi il tedesco.... Sono entrata in quel cinema e ho pensato che l'unica cosa che stonava era l'angolo pop-corn. Sono una fanatica del cinema d'essai classico, senza americanate che a mio parere stonano. D'altra parte lavoro in un cinema dove sono banditi pop corn, patatine, e qualsiasi cosa che faccia rumore disturbando la proiezione...

      Elimina
  6. SwagBucks is the best work from home website.

    RispondiElimina
  7. Get daily suggestions and instructions for earning THOUSANDS OF DOLLARS per day ONLINE for FREE.
    GET FREE INSTANT ACCESS

    RispondiElimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente il codice captcha per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...