Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

lunedì 22 agosto 2011Aggiornato il:

Giappone 2011 - Da Torino a Tokyo

Diario di viaggio in Giappone
Martedì 2 agosto 2011


Oggi si parte, ci aspetta un viaggio davvero lungo. Usciamo di casa salutando Sandro (che quest'anno resterà a casa) alle 8.30. Arriveremo in Giappone che sarà già domani. 

Pullman (pieno) delle 9.00 da Porta Susa, arriviamo a Malpensa alle 11.00. Facciamo il check-in sia per il Milano-Mosca (Alitalia) che per il Mosca-Tokyo (Aeroflot). Sul primo niente posti vicini, è pieno. Sul volo per Tokyo ci mette nella stessa fila ma posti distanti (??) Chiediamo spiegazioni, ci dicono che i posti vengono assegnati in automatico da Aeroflot e non ci possono fare niente. Ho parecchi dubbi in merito ma lascio perdere. 

Partiamo da Milano alle 12.20. Lore è nella fila di fronte a me tra due persone. Io sono dietro, posto finestrino. Il russo gigante seduto di fianco a Lore e quindi nel sedile davanti al mio ha tenuto lo schienale abbassato per tutte le 3 ore e 30 minuti di volo, che sotto il suo peso era molto più giù del normale (praticamente ha viaggiato appoggiato sulle mia ginocchia). Non l'ha alzato manco quando ci hanno servito il pranzo, ho estratto il tavolino e mangiato in condizioni precarie (anche perché ogni tanto si tirava su con la schiena per mangiare e senza preavviso si ributtava giù a bomba.... Mi è caduto nell'ordine: la forchetta, il tovagliolo, la salviettina. Senza possibilità di recuperare niente. Il bicchiere l'ho salvato solo perché lo tenevo in mano).


Arriviamo a Mosca alle 17.45 (ora corrente, +2 rispetto l'Italia). L'aereo per Tokyo è alle 20.00.
Siamo nella metà posteriore dell'aereo che ha tre file: 2 posti - 4 posti - 2 posti. Io sono nella fila destra posto finestrino, Lore fila centrale posto corridoio. Stessa sorte (anzi peggiore) alla coppia di giapponesi vicino a noi: lui posto finestrino fila destra, lei posto finestrino fila sinistra. Tutto intorno a noi IL NULLA. Posti completamente vuoti. Avevamo praticamente tutta la zona posteriore dell'aereo VUOTA e ci hanno assegnato i posti sparpagliati! 

Chiediamo alla hostess che ci conferma che l'imbarco è terminato, non sale più nessuno. Ci sediamo vicini e lo stesso fanno i giapponesi e quelle altre 4 coppie in croce che c'erano con noi. QUESTA ME LA DEVONO SPIEGARE. 

Essendoci una marea di posti vuoti viaggiamo praticamente stesi. E' evidente che quest'anno i turisti non hanno inserito il Giappone come meta per le proprie vacanze (sono passati appena 5 mesi dal disastro di Fukushima), me l'aspettavo anche se non posso fare a meno di essere dispiaciuta. 

Il volo dura 9 lunghissime ore e 30 minuti. Ho tentato di ubriacarmi per riuscire a dormire (birra in aeroporto a Mosca e due bicchieri di vino a bordo) ma mi è solo venuto un mal di testa violento, che insieme alle turbolenze e alla scelta infame di servire pesce crudo per colazione mi hanno fatta stare malissimo! In qualche modo il tempo passa e finalmente il Giappone è sotto di noi, anche se non si vede dato che è coperto da nuvoloni spessi e scuri.

Atterriamo alle 10.20 (ora corrente, +9 rispetto all'Italia). In aeroporto mi riprendo un po' (sono in Giappone, sono felice).
Coda per l'immigrazione, controllo passaporti, impronte e foto, andiamo a recuperare i bagagli. 

Quest'anno abbiamo deciso di viaggiare leggeri (memore delle maledizioni che mi ha lanciato Lore l'anno scorso che avevamo un solo borsone grande per tutti e due soprannominato "la bara"), dunque zaino e un piccolo trolley a testa. Il mio era già lì (bene), mentre aspettiamo l'altro noto un a signorina con in mano un cartello dove c'era scritto il mio nome e cognome (male): l'altro trolley (quello di Lore) s'è perso. Molto bene. Lasciamo il recapito dell'albergo, ci dice che dovrebbe arrivare domani tra le 17 e le 19. Se non arriva, telefonare all'ufficio Aeroflot (che chiude alle 16...). Amen.


Siamo pronti per la prima giornata a Tokyo.


Narita, appena fuori dall'aeroporto.
Nuvoloni neri ci danno il benvenuto in Giappone.
Narita



4 commenti:

  1. ciao, che bello, un resoconto di viaggio sul giappone! pian piano leggerò tutti i post! io ci andrò la prossima primavera, non vedo l'ora!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Visiterai alcune città o ti fermi solo a Tokyo?

    RispondiElimina
  3. Molto interessante questo sistema di raccogliere i diari di viaggio. Li avevi postati di volta in volta sulla Home page e in questa sezione hai riassunto i link? Vorrei fare anche io qualche cosa del genere nel mio blog.
    Complimenti comunque, anche per i disegni ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella home scrivo i diari giorno per giorno, poi li raggruppo in link nella pagina "diari". Grazie per i complimenti, li faccio anche a te per il tuo blog che ho scoperto da poco. Sei uno scrittore davvero bravo!

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente la moderazione ai commenti dei post più vecchi per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...