Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

Pagine

domenica 12 settembre 2010Aggiornato il:

Giappone 2010 - Tokyo: Akihabara, Ueno e Odaiba



Diario di viaggio in Giappone
7 agosto 2010

Sono sveglia dalle 5, Lore dorme ancora, beato lui! 
Rimango un po' a leggere la guida per decidere l'itinerario di oggi e nel frattempo si è svegliato anche lui così ci prepariamo un tè. Stamattina ce la prendiamo un po' più comoda, andiamo a fare colazione da Caffè Veloce (caffè americano e brioche con marmellata) e andiamo a piedi ad Akihabara, che è a 10 minuti da Asakusabashi.

Colazione da Caffè Veloce
Caffè Veloce



Che bella Akihabara! Mi piace tantissimo, stamattina oltretutto c'è un cielo stupendo e il sole è già molto caldo. Vediamo parecchia gente fare la coda per prendere un biglietto per non so cosa, ma per il resto i negozi stanno per aprire e in giro non c'è quasi nessuno. I palazzi hanno tantissime scritte e locandine di manga, il vialone è pieno di negozi di elettronica e fumetti.


Akihabara - il ponte e i palazzi
Akihabara
Akihabara - negozio Sega
Akihabara
Akihabara - manifesto di un DVD
Akihabara
Le piastrelle per terra danno il benvenuto a Akihabara
Akihabara
Akihabara - palazzi
Akihabara
Akihabara - distributori di bibite
Akihabara

Camminiamo tantissimo e arriviamo fino a Ueno. Entriamo nel parco sperando invano di trovare un po' di fresco, ma almeno siamo all'ombra degli alberi e si sta un po' meglio. Qui le cicale saranno centinaia, fanno un casino pazzesco! Mi sono abituata al loro suono, mi risulta ormai quasi familiare, ma quando sono così tante diventano assordanti!


Le piastrelle ci avvertono che siamo a Ueno
Ueno
Il parco di Ueno
Ueno Park

Arriviamo davanti allo zoo e decidiamo di entrare, mi piacciono di più gli acquari ma in confronto sono troppo cari, qui l'ingresso costa 600 yen. E' enorme, la visita ci prende quasi 3 ore ma mi sono divertita come una bambina. Il panda gigante non c'è più, un cartello faceva sapere del suo decesso ai visitatori (ci sono rimasta un po' male).

Un orsacchiotto allo zoo di Ueno
Ueno zoo

Usciamo stravolti che è ora di pranzo e per sfuggire dal sole violento ci rifugiamo nel primo Mac che troviamo per riordinare le idee al freddo polare dell'aria condizionata (insieme a un panino naturalmente). Valutiamo i posti da vedere e decidiamo di spostarci da Ueno alla baia di Tokyo

Il viaggio si rivela uno spettacolo. Prendiamo la Yamanote fino a Shinbashi e da lì la Yurikamome che passa in mezzo ai grattacieli dello Shiodome e attraversa il Rainbow Bridge. Un paesaggio da mozzare il fiato, lo skyline di Tokyo visto da qui è bellissimo, siamo rimasti senza parole. A Odaiba andiamo al Museo Nazionale della Scienza Emergente e Innovazione, è stato divertente e anche istruttivo, solo che in molti stand le spiegazioni sono solo in giapponese e non ci ho capito molto.

Odaiba - Museo delle Scienze
Odaiba - Museo delle Scienze

Riprendiamo la Yurikamome per tornare e ci godiamo lo spettacolo attraversando il ponte nel senso inverso, e finalmente rientriamo in albergo. Inizio ad avere un po' di mal di schiena, forse oggi abbiamo camminato davvero troppo, o magari ho preso un colpo d'aria, boh. Pastiglia, doccia, e il male sembra passato.

La baia di Tokyo
Baia di Tokyo
Rainbow Bridge
Rainbow Bridge

Usciamo per cena, vogliamo tornare ad Akihabara in un ristorante che abbiamo visto stamattina, ma quando siamo lì non ci convince del tutto così proseguiamo in cerca d'altro facendo una capatina in qualche negozio. Non so com'è ma mi torna un male atroce alla schiena, non riesco neanche a camminare. 

La cenetta che volevamo fare salta, ci buttiamo da Yoshinoya e ordiniamo due care raisu (riso al curry). 
La signorina alla cassa è decisamente stordita. Ci chiede se vogliamo portare via, noi diciamo no e ci sediamo, infatti ci mettiamo al tavolo vicino alla cassa. Quando il nostro ordine è pronto ci chiama e ci dà un sacchetto....ma noi mangiamo qui!! Diventa viola, aaaaah! Non aveva capito, ci rifà l'ordine (io volevo mangiare in fretta e andare a casa!!) Finalmente mangiamo (niente di esaltante ma ci accontentiamo) e torniamo all'albergo facendo una strada in teoria più breve, ma che in pratica mi sembrava di non arrivare mai. 

Mi metto a letto un po' preoccupata, così non si mette molto bene. Cerco di non pensarci e con la mente rivivo la bellissima giornata che abbiamo trascorso oggi.

Akihabara di sera
Akihabara





--------------------------------------------------
Info pratiche:

Caffè Veloce
E' una catena di caffè in diverse zone di Tokyo. Noi abbiamo fatto colazione ad Asakusabashi.
Qui una recensione e la mappa: http://taylortotokyo.com/2013/03/11/caffe-veloce/

Ueno ZOO
Orario: 9-17 - Ingresso 600 yen
Link: www.tokyo-zoo.net/english/ueno/main.html

Yurikamome Line
Per andare a Odaiba consiglio questa linea spettacolare che passa attraverso i palazzi e il Rainbow Bridge anche se costa un po' cara (massimo 360 yen).
www.yurikamome.co.jp/en/

Museo Nazionale della Scienza Emergente e Innovazione
Orario: 10-17 - Ingresso 620 yen
www.miraikan.jst.go.jp/en/

Yoshinoya
Una catena di ristoranti a basso prezzo che hanno un buon rapporto qualità/prezzo.
www.yoshinoya.com
--------------------------------------------------

1 commento:

  1. FreedomPop is the #1 COMPLETELY FREE mobile phone provider.

    With voice, SMS and data plans are provided for £0.00/month.

    RispondiElimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

(Mi trovo costretta a inserire temporaneamente il codice captcha per tenere a bada lo spam. Abbiate pazienza, lo tolgo appena riesco a risolvere il problema).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...